Il Museo della Merda


Anno: 2015

Luogo: Castelbosco, Gragnano Trebbiese (Piacenza)

Committente: A. G. T. S. S. di Giovanni Locatelli

Progetto architettonico e di allestimento: Ar.Ch.It. di Luca Cipelletti

Il museo voluto dal fondatore Gianantonio Locatelli e curato nel progetto architettonico e museografico da Luca Cipelletti, è impostato per sensibilizzare attraverso l'arte, l'antropologia e l'etnografia l'evoluzione di una cultura, spesso derisa nei tempi moderni, sul riuso dei rifiuti organici e delle deiezioni di origine animale.

Il processo di trasformazione energetica e materica della sostanza organica è alla base del principio ispiratore degli spazi espositivi e della filosofia di conduzione dell'azienda agricola di Castelbosco in cui si trova il museo.
L'illuminazione segue questo filo conduttore interpretando gli spazi e le rappresentazioni simboliche di trasformazione e diventa essa stessa trasformazione energetica nella simulazione da biogas in bioluminescenza.

Aziende: DDS Elettronica

Foto: Henrik Blomqvist

Sito: www.museodellamerda.org





The Shit Museum



Year: 2015

Site: Castelbosco, Gragnano Trebbiese (Piacenza)

Client: A. G. T. S. S. di Giovanni Locatelli

Design and Exhibit project: Ar.Ch.It. di Luca Cipelletti

The Museum founded by Gianantonio Locatelli and curated by Luca Cipelletti is set up to acknowledge through art, anthropology and ethnography, the cultural evolution of the exploitation and re-use of animal organic excreta.

The energy and physical transformation process of the organic substance is to be considered the main issue inspiring the exhibit spaces and the management philosophy of the Castelbosco farm, hosting the museum.
Lighting design follows this path and provides an interpretation of both architectural spaces and symbolic transformation performances such as biogas transformed into bioluminescence simulation.

Company: DDS Elettronica

Photos: Henrik Blomqvist

Web site: www.museodellamerda.org